Napoli in cerca di gol: Osimhen la chiave per rilanciarsi verso la Champions

Napoli in cerca di gol: Osimhen la chiave per rilanciarsi verso la Champions
Osimhen (Instagram)

In una stagione di alti e bassi, il Napoli si ritrova di fronte a una statistica che suscita non poco allarme tra i tifosi e gli addetti ai lavori: la squadra azzurra non ha trovato la via della rete nelle ultime cinque trasferte. Una sterilità offensiva che pesa come un macigno sulle aspirazioni di qualificazione alla prossima Champions League per la compagine guidata da Walter Mazzarri.

Tuttavia, i venti di cambiamento potrebbero spirare da un ritorno attesissimo. Dopo aver duellato sui campi della Coppa d’Africa, Victor Osimhen è pronto a rientrare nella rosa partenopea, portando con sé le speranze di una città intera. L’ultimo acuto del Napoli lontano dalle mura amiche si è consumato in una giornata autunnale del 25 novembre 2023, quando la rete di Elmas, con l’assist prezioso di Osimhen, aveva fatto ben sperare i supporter. Ma da allora, il silenzio.

Il calciomercato di gennaio ha poi visto Elmas dire addio al calcio italiano, lasciando un vuoto che ora più che mai si avverte. Ma è proprio il rientro di Osimhen a ridestare le ambizioni di Mazzarri e dei suoi uomini. Il nigeriano, con le sue qualità di miglior attaccante della rosa, è visto come la chiave per invertire un trend preoccupante e rilanciare la corsa al quarto posto, l’ultima porta d’accesso alla competizione europea più prestigiosa.

La fiducia in Osimhen è totale

Il Napoli si trova ora di fronte a un bivio cruciale del proprio cammino in campionato. Le prossime tre partite, che vedranno gli azzurri affrontare Genoa e Sassuolo in trasferta e Cagliari in casa, sono diventate lo spartiacque tra una stagione di rimpianti e una di riscatto. I calcoli sono semplici: per continuare a coltivare il sogno Champions, il Napoli non può più permettersi passi falsi, soprattutto lontano dallo Stadio Maradona.

Tuttavia, sfide del genere non si vincono solo con la matematica, ma con la concretezza sotto porta. I dati parlano chiaro: nei confronti con il Milan, nonostante gli 11 tiri, solo due sono stati indirizzati nello specchio della porta. Una sterilità che ha trasformato ciò che poteva essere una semplice sfortuna in un’inquietante imprecisione. I progressi nel gioco sono evidenti, ma non si sono ancora tradotti in punti e, soprattutto, in gol.

Il Napoli, dunque, si affida all’attaccante di ritorno e alla speranza che la sua vena realizzativa possa risvegliarsi e trascinare la squadra fuori da questa crisi offensiva. Il sogno di tornare nelle luci della ribalta europea è ancora vivo, ma per mantenerlo tale, servirà l’apporto decisivo di un Osimhen in grande spolvero. Ora più che mai, il destino del Napoli sembra legato alle gesta del suo attaccante, e la città tutta attende con ansia i suoi gol, auspicando che possano essere il toccasana per una stagione che ancora può regalare emozioni indimenticabili.